La comunità riscopre tracce e capacità di adattamento all'acqua

ChiuroPermeAbile è un progetto di riscoperta della capacità tradizionale locale di saper convivere con l’acqua, non solo in forma di prevenzione e di protezione dal rischio idrogeologico, ma anche nella forma di produzione e di nuova convivenza attiva. 

Perché nella foto gli abitanti sorridono anche se il torrente Butigiana è straripato?

Foto archivio Fabrizio Garlaschelli

ChiuroPermeAbile si basa sulla volontà di riscoprire e divulgare il patrimonio storico materiale e immateriale legato al rapporto tra l’acqua e il paese, ormai a rischio di perdita in un contesto nel quale il rischio territoriale è comunque ancora significativo, per creare una nuova consapevolezza e nuove opportunità di resilienza attiva locale. Il punto di partenza è riconoscere che la forma dell’insediamento è essa stessa una forma di resilienza a un limite imposto da fattori climatici (la piovosità), morfologici (il versante e i corsi d’acqua), ambientali (disponibilità di materie prime, opportunità colturali): la comunità si è fatta e continua ad essere resiliente non solo perché offre ‘resistenza’ ad un contesto difficile ma perché con questo contesto si confronta.

Il progetto è finalizzato a diminuire la vulnerabilità dell’insediamento rispetto al rischio idrogeologico (ruscellamento e trasporto solido) proveniente dal versante Valfontana attraverso la conoscenza e il mantenimento in esercizio delle diverse componenti di prevenzione e protezione. Sarà possibile in tal modo mantenere efficienti e attivabili le misure di prevenzione e protezione ‘attiva’ (esercitazioni, manutenzione, conoscenza delle fasi e delle procedure dell’emergenza) e di fornire al cittadino la conoscenza e le misure per l’autoprotezione e la riduzione dell’esposizione al rischio. 

 

Il Progetto mira a riscoprire e a mantenere perme-abile la comunità locale attraverso:

  • Una prevenzione “di comunità”, che attiene a tutti cittadini di Chiuro e che è fondata su radici storiche importanti;
  • Una attenzione e una gestione più condivisa di beni di interesse comune (quali i muri a secco terrazzati, le strade del centro storico, le “us'cere”, ecc.);
  • Un miglioramento e una valorizzazione di spazi e ambienti, urbani e non, che caratterizzano l’abitato di Chiuro e che possono diventare parte integrante e attrattiva del suo centro “storico”;
  • Una valorizzazione dell’artigianato e delle produzioni locali, tradizionali e non, legate all’acqua;
  • Una riscoperta dell’architettura e delle matrici insediative storiche, dell’organicità e della spontaneità dei manufatti in risposta alla limitazione data dalla specifica conformazione territoriale del contesto.

La nuova comunità PermeAbile (composta dai giovani, dagli anziani, dagli abitanti, ma anche dai visitatori) è quella che riscopre il valore e il significato del rapporto tra Chiuro e l’acqua, e dunque ne riscopre le matrici economiche, insediative, difensive

Il progetto potrà avere come effetti indotti la capacità da parte dei cittadini di Chiuro di riscoprire e restaurare l’antico sistema di difesa e di produzione legato all’acqua, la valorizzazione di nuove forme di resilienza al rischio idrogeologico che vanno dal posizionamento di nuove protezioni (se necessarie) o al mantenimento in efficienza di quelle già presenti nonché all’integrazione di un sistema efficace di formazione e informazione all’utilizzo di tali presidi; l’eventuale avvio di nuove iniziative di produzione, dalle us’cere rinnovate a nuovi (ri)usi possibili dell’acqua.

Si passerà, in tal modo, dal problema-acqua alla risorsa-acqua: i metodi di protezione dal rischio idraulico diventano occasione di coinvolgimento diretto della popolazione locale nella valorizzazione turistica e occasione di inclusione per le fasce deboli della popolazione (anziani e giovani generazioni).

  • Scoprire, raccontare, ascoltare il territorio

    I versanti, i corsi d’acqua, l’abitato, la memoria locale e le sue tradizioni

  • Formare, imparare e coinvolgere

    Dov'era e dov'è oggi l'acqua a Chiuro?

  • Divulgare e valorizzare

    Le conoscenze e le informazioni culturali e cartografiche

Il Percorso del torrente Butigiana

ChiuroPermeAbile è un progetto cofinanziato da Fondazione Cariplo nel Bando Comunità Resilienti 2017. 

Un progetto di:

Associazione Culturale Opul

Comune di Chiuro

Proloco Chiuro

Con il contributo di:

In collaborazione con:

CAPOFILA: 
Associazione Culturale Opul

PARTENARIATO:
Comune di Chiuro (SO)
Pro Loco Comune di Chiuro

SOGGETTI FINANZIATORI:
CSV Monza Lecco Sondrio
Consorzio di Tutela Vini di Valtellina

SOGGETTI ADERENTI / Rete territoriale
Regione Lombardia – Direzione Generale Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile
Regione Lombardia – Direzione Generale Cultura Identità e Autonomie
ERSAF – Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste
REsilienceLAB
Parco delle Orobie Valtellinesi
Comunità Montana Valtellina di Sondrio
Biblioteca Comunale “Luigi Faccinelli” di Chiuro
Associazione culturale “Il Viale della Formica“
Azienda Agricola Folini
Associazione Amici degli Anziani di Chiuro
Fondazione Fojanini
Legambiente Lombardia onlus
FAI Giovani Sondrio
Gruppo Alpini di Chiuro
Protezione Civile di Chiuro
Gruppo Sportivo dilettantistico Chiuro

WEB DESIGN 

Marco Vedoà